Colori di una stanza

Contenuti

L’uso del colore ed il piacere di abitare…

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Il Colore e l'Arredamento

Nella rubrica ToDoOrNotToDo L’Architetto Contemporaneo non desidera fare tendenza, ma esplorare il mondo del gusto. Del bel gusto.

Per questo la rubrica offre spunti e suggestioni estetiche di stile vario ed eterogeneo. Siamo architetti, non giornalisti, non ci occupiamo di moda, ma di design, arte, interior, architettura con competenza e professionalità: questa è la grande differenza.

Vogliamo tornare sul tema del colore, ma non di un colore. Piuttosto dell’uso che si può e si deve fare del colore nella progettazione dei nostri spazi di vita. Quale scegliere? Bè, dipende…

Il colore è uno degli strumenti più efficaci dell’arredamento. Trasforma gli ambienti: ha la capacità di ingrandire, modificare la percezione dello spazio e delle sue forme. Può mettere in risalto. Tanto unire quanto separare. Può illuminare scuri antri. Evidenziare forme particolare o dissimulare ciò che vogliamo celare.

Produce grandi cambiamenti con semplici lavori. Trasforma radicalmente un ambiente senza per questo pretendere troppo.

La Cromoterapia

Esiste una disciplina che si occupa degli effetti che il colore provoca sul nostro animo: la cromoterapia sostiene che i colori aiuterebbero il corpo e la psiche a ritrovare il loro naturale equilibrio, e avrebbero effetti fisici e psichici in grado di stimolare il corpo, benchè nulla sia effettivamente provato in modo scientifico.

Ma a noi poco importa, perchè non vogliamo indurvi a scegliere ciò che potrebbe presumibilmente essere meglio per voi. Vogliamo, invece, incoraggiarvi ad usare il colore per migliorare il vostro modo di abitare!

Noi siamo propensi più alla scelta diretta dal gusto personale che all’imposizione esterna. Certo abbiamo già detto del grigio e del nero, così come del bianco, ma poi tocca a voi…

Il Colore nelle Abitazioni

Nelle abitazioni di piccole dimensioni sarebbe preferibile scegliere accenti vivaci da usare con parsimonia e cercare di ampliare lo spazio utilizzando colori tenui, neutri o candidi. Illuminando. Ricordate che una stanza è costituita dalle pareti che la delimitano, ma anche da un soffitto ed un pavimento: anche per queste superfici i colori vanno scelti con attenzione senza dare per scontato nulla.

Sarà proprio la scelta dell’inconsueto a mostrarvi quante potenzialità avete finora sprecato rivolgendo la vostra attenzione solo ai muri e scegliendo a priori il bianco.

La presenza dei colori definisce o dovrebbe definire la personalità di chi abita un ambiente.

Il rosso è uno dei colori più amati, ma è difficilmente scelto, non so perchè. Forse per autocensura? Per timore che possa farci apparire troppo aggressivi o sicuri di noi? Noi lo scegliamo senz’altro. Magari per una parete. Forse per i tessuti. O, perchè no, per qualche dettaglio sparso qua e là. Ecco il fil rouge! Nei toni scuri è molto elegante.

L’azzurro trasmette quiete ed è indicato soprattutto per i climi più caldi poichè ricorda l’acqua ed il suo legame con la natura è ineludibile. Nei toni scuri però rischia di diventare freddo.

Il verde è molto usato negli ambienti industriali, se chiaro ospedalieri. Nei toni molto scuri è piuttosto classico, ma nei toni brillanti associato a legni scuri è invece molto moderno.

Il giallo evoca forza e vitalità. E’ spesso usato nei toni tenui per decorare le pareti: l’effetto invecchia molto. Usato puro invece rischia d’incupire poichè trasforma completamente la percezione di tutti glia altri colori. Un errore classico è dipingere tutto d’un giallo acceso per illuminare: vi possiamo assicurare che l’effetto ottenuto sarà poco luminoso!

Pensate al vostro colore preferito e non abbiate timore d’osare usarlo. Trasformerete la vostra casa in luogo unico e personale, in cui vi sentirete a vostro agio. Basta trovare la buona ispirazione e la giusta misura

Articolo orginariamente pubblicato su architetto-contemporaneo.it

Colori di una stanza
Archive
Umberto Pellegrini

L’uso del colore ed il piacere di abitare…

Il colore è uno degli strumenti più efficaci dell’arredamento. Trasforma gli ambienti: ha la capacità di ingrandire, modificare la percezione dello spazio e delle sue forme. Può mettere in risalto. Tanto unire quanto separare. Può illuminare scuri antri. Evidenziare forme particolare o dissimulare ciò che vogliamo celare.

Read More »